Ciao, piacere di conoscerti.

Il latte non si fabbrica: lo si raccoglie quotidianamente nelle stalle e per farlo ci si affida a famiglie di agricoltori che hanno a cuore il benessere dei loro animali. Scegliere il latte a marchio Qualità Verificata significa conoscere a una a una le bovine da latte da cui arriva. La sicurezza di una filiera trasparente e tracciabile è il sentimento alla base del sistema Qualità Verificata che permette al consumatore di acquistare consapevolmente.

Il sistema Qualità Verificata è un percorso che ha permesso agli allevatori e agli agricoltori di ottenere il giusto riconoscimento per il lavoro che svolgono e il metodo che applicano. L’adesione al progetto è del tutto volontaria e per questo presuppone maggior rigore e consapevolezza: qui risiede il prestigio del progetto QV. Il circuito, promosso dalla Regione Veneto, ha come fine ultimo quello di identificare e promuovere alimenti in regime di qualità Superiore.

QV: a tutela del consumatore, dell’ambiente e degli animali 

01

Tracciabilità

02

Volontà

03

Verificata

04

Supervisione

05

Tutela

01

Tracciabilità

Alla base del marchio Qualità Verificata risiede la tracciabilità del sistema che certifica al consumatore le modalità di allevamento e il percorso del latte fino al suo confezionamento o alla sua lavorazione per realizzare burro e formaggi.

02

Volontà

L’adesione volontaria al disciplinare da parte dei buoni allevatori è un valore aggiunto. La loro attenzione nei confronti degli animali e il loro metodo di produzione li differenzia e li rende subito riconoscibili ai consumatori

03

Verificata

A verificare la regolarità del sistema produttivo ci sono organismi di controllo indipendenti, autorizzati dalla Regione Veneto. I prodotti a marchio Qualità Verificata seguono rigorosi protocolli che coinvolgono il metodo di allevamento e di produzione per ottenere un latte di qualità superiore rispetto a quanto previsto dalla norma di legge in materia di sanità pubblica, salute degli animali e salute degli alimenti.

04

Supervisione

  • un’alimentazione sana arricchita da almeno 250 g di semi di lino al giorno, fonte preziosa di Omega-3;
  • la tracciabilità delle materie prime utilizzate per l’alimentazione degli animali;
  • il monitoraggio del contenutodi aflatossina B1;
  • il controllo dello spazio a disposizione di ogni bovina che deve essere ben areato e di almeno 8 m²/capo;
  • la predisposizione di un piano di autocontrollo conforme alle regole del sistema QV da parte dell’azienda;
  • l’accertamento, attraverso organismi esterni indipendenti, dell’osservanza di tali parametri;
  • un latte certificato QV puro, non mescolato ad altri;
  • la tutela del benessere animale mediante l’applicazione di idonee condizioni di stabulazione e l’impiego di razioni alimentari conformi ai fabbisogni nutrizionali. 

05

Tutela

Sempre più consumatori ricercano il simbolo QV per introdurre nella propria alimentazione prodotti sicuri di qualità Superiore. La tracciabilità costante delle bovine, la tutela dell’ambiente, la conformità degli impianti dalla mungitura allo stoccaggio, il controllo quotidiano del latte prodotto sulla base di rigorosi parametri di sicurezza alimentare, la produzione di un latte certificato QV puro sono dedicati ai consumatori informati, attenti al benessere e al gusto

Twitter

Il sistema Qualità Verificata gestisce 4 settori

I disciplinari di produzione descrivono i requisiti che determinano le caratteristiche di qualità superiore del prodotto finale, ferma restando l’osservanza di ogni altro obbligo in materia di tutela dell’ambiente, igiene, sicurezza alimentare, identificazione e registrazione degli animali, benessere e salute degli animali previsto dalla normativa comunitaria, nazionale e regionale, e di ogni altro obbligo stabilito dalla specifica normativa di settore.

Fonte: Allegato F Dgr n. 1330 del 23 luglio 2013, “Disciplinari di produzione prodotti zootecnici”.

Vegetali

Carni

È il sistema di qualità che la Regione del Veneto ha istituito con la legge regionale n. 12/2001 "Tutela e valorizzazione dei prodotti agricoli, dell'acquacoltura e alimentari di qualità", per qualificare le produzioni agroalimentari e offrire maggiori garanzie ai consumatori.
Il marchio regionale "Qualità Verificata" (QV) identifica i prodotti agricoli e alimentari ottenuti in conformità ai disciplinari di produzione della legge regionale n. 12/2001.
Il marchio è di colore verde per i prodotti vegetali, rosso per le carni, blu per quelli di acquacoltura e azzurro per i prodotti lattiero-caseari.

La conformità dei prodotti al disciplinare di produzione della legge regionale n. 12/2001 viene verificata da organismi di controllo privati autorizzati dalla Regione.



Acquacoltura

Lattiero - Caseari

Se avete voglia di approfondire

qualità Superiore

Il marchio della Regione Veneto Qualità Verificata identifica prodotti creati in regime di qualità Superiore, secondo regole più ferree della legge nel rispetto del consumatore, degli animali e dell’ambiente.

Iniziativa realizzata nell'Ambito del Progetto aggregato presentato da A.T.I. per la promozione del latte, burro, formaggio Morlacco, formaggio Latteria, caciotta e caciottona, ricotta certificati Qualità Verificata